Futuro dedicato

3.10.2017
|
Commenti disabilitati
|
futuro dedicato - Zacconi Assicurazioni
Futuro dedicato

Il piano di risparmio ideale come investimento per i bambini

Zacconi Assicurazioni presenta Futuro Dedicato di AXA Assicurazioni, la soluzione ideale per te che pensi oggi al futuro di un bambino che ami, anche senza vincoli di parentela.

Il piano di accumulo, come un vero e proprio salvadanaio, sarà una risorsa preziosa per il giovane da te indicato, che al compimento del 20° anno potrà accedere al capitale e raggiungere i suoi obiettivi: finanziare gli studi, pagare l’anticipo di un appartamento o semplicemente far fronte agli imprevisti della vita.

Quanti anni deve avere il beneficiario?

Puoi dedicare l’investimento a un minore che, al momento della sottoscrizione, non abbia più di 15 anni di età.

Come investire per mio figlio, nipote o altro minore?

Con Futuro Dedicato puoi scegliere di versare un Premio Ricorrente, una cifra mensile o annuale, o di aggiungere eventuali Versamenti Integrativi.

Una volta raggiunto il ventesimo anno di età, il beneficiario designato potrà ricevere il capitale costruito per lui, che sarà stato rivalutato ogni anno in funzione del rendimento conseguito dalla Gestione Separata GESTIRIV.

Il mio capitale è a rischio?

No, perché è  investito in un fondo di gestione separata.

Un vantaggio in più per incentivare allo studio

Se tuo figlio, nipote o giovane che avrai indicato come beneficiario della polizza supera l’esame di maturità con una votazione minima di 95/100, il capitale che riceverà a scadenza sarà maggiorato del 10%.

Vuoi saperne di più sui nostri servizi? Visita il sito web di Zacconi Assicurazioni. o Contattaci per maggiori informazioni.

Condividi questo articolo

Luca Zacconi

Nato a Castel S.Giovanni nel 1977. Laureato nel 2002 all'Università di Piacenza con laurea in mercato e intermediari finanziari. Lavora dal 2002 in agenzia assicurativa Axa con sedi a Borgonovo Val Tidone e Castel S.Giovanni. Dal 2017 anche agente di pagamento presso Widiba Bank.
Vedi tutti gli articoli di Luca Zacconi (24)

Comments are closed.